Informazioni generali sui processi

Allo stato attuale è possibile eliminare i microinquinanti dalle acque di scarico comunali utilizzando l’ozono o il carbone attivo. Per capire quale dei processi è meglio indicato per un determinato impianto di depurazione, è necessario considerare le condizioni al contorno dell’impianto. L’IDA effettua la scelta in stretta collaborazione con il progettista incaricato e d’intesa con le autorità cantonali. Oltre a rappresentare la misura più efficiente, il processo scelto deve essere implementato nel modo più conveniente possibile sotto il profilo economico e deve portare a un miglioramento dello stato dei corpi idrici. Ciò significa che, ad esempio, se si opta per un processo basato sul carbone attivo, è necessario ridurre al minimo l’immissione di sostanze in sospensione dovuta alle perdite di carbone attivo stesso. Questo effetto è garantito implementando schemi di separazione del carbone attivo noti. Nel caso dell’ozonizzazione occorre evitare la formazione eccessiva di sottoprodotti di reazione tossici stabili (ad es. bromato). Inoltre, il processo di abbattimento scelto deve essere conforme allo stato della tecnica e raggiungere un’efficienza depurativa dell’80% per determinate sostanze rispetto alle acque di scarico non trattate. Non viene pertanto preferita né tantomeno prescritta una tecnologia in particolare. L’obiettivo è invece quello di individuare e attuare sempre la migliore soluzione possibile per il singolo IDA. Ulteriori aspetti relativi alla scelta del processo si trovano nelle FAQ «Domande sulla scelta del processo»

Gli impianti di depurazione che sono obbligati a procedere al potenziamento hanno diritto ad un sussidio pari al 75% del primo investimento. Per il finanziamento di questi, la Confederazione riscuote una tassa sulle acque di scarico da tutti gli impianti di depurazione. Il diritto alle indennità si basa sull’aiuto all’esecuzione «Eliminazione delle sostanze organiche in tracce negli impianti di depurazione: Finanziamento di misure». Ulteriori aspetti relativi al finanziamento e alle indennità per le misure si trovano nelle FAQ.

Di seguito sono sintetizzate le informazioni utili per i rappresentanti dei Comuni e decisori: